I missionari: patto scellerato Italia Libia

Pubblichiamo la importante presa di posizione della Conferenza degli istituti missionari italiani contro le politiche dell’Italia per fermare i migranti in Libia e contro la criminalizzazione della ong. La Cimi chiede l’apertura di corridoi umanitari per chi fugge dalle guerre Read More …

Continua la politica di scambio sui diritti umani, da Tripoli al Cairo

Stefano Galieni C’era da aspettarselo. In questi giorni di agosto, quando il parlamento  è chiuso e anche ogni  ristretto discussione politica è sommersa, nel clima vacanziero, il governo  italiano realizza i progetti che da tempo contraddistinguono le scelte politiche che Read More …

La solidarietà non è un crimine

Riceviamo e molto volentieri pubblichiamo  questo comunicato stampa. Dichiarazione di Barbara Spinelli, eurodeputata gruppo GUE/NGL Marie-Christine Vergiat, eurodeputata gruppo GUE/NGL Pascal Durand, eurodeputato gruppo Verdi/EFA Bruxelles, 11 agosto 2017   Il recente moltiplicarsi di azioni penali in Italia e in Read More …

Retromarcia sulle acque libiche dopo le minacce di Haftar ma restano i 10 milioni al mese per alzare muri anziché salvare vite

di Emilio Drudi* “La risposta a eventuali operazioni di navi italiane nelle acque libiche sarà dura e decisa”, lo ha dichiarato il colonnello Ahmed Al Mismari, portavoce del generale Khalifa Haftar, l’uomo forte di Tobruk. Ed ha aggiunto che l’esercito Read More …

Egitto. L’altra frontiera nordafricana dell’Europa

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa analisi sulla situazione dei migranti che giungono in Egitto per poi tentare di entrare in Europa. Chi scrive per due mesi è rimasto in Egitto ed  ha girato parlando con numerosi interlocutori, cercando di comprendere Read More …

Il governo di Tripoli chiede armi e finanziamenti all’Unione Europea. A rischio migranti ed operatori umanitari. Verso la guerra totale.

La notizia arriva dal Canada, ed è messa sotto censura da tutti i mezzi di informazione europei. Il governo Serraj chiede all’Unione Europea mezzi e navi. Forse siamo alla vigilia dell’avvio della fase tre dell’operazione EUNAVFOR MED: Libya asks EU Read More …

Italiani e migranti: paura per la sicurezza, ma di chi?

di Daniela Padoan In data 8 febbraio il ministro dell’Interno Marco Minniti ha presentato in una prima audizione in Parlamento, alle commissioni Affari Costituzionali riunite di Camera e Senato,  il suo “piano per la sicurezza”, di cui abbiamo già lungamente Read More …

Profughi: un piano studiato per tenerli lontano, ad ogni costo

Il nostro  ormai periodico collaboratore Emilio Drudi è intervenuto sul fatto della settimana, gli accordi fra Italia e il governo riconosciuto della Libia ( difficile considerarlo come la sola autorità presente nel vasto territorio) e ci propone non solo sue Read More …

Usa la tortura come sistema ma è partner dell’Italia sull’immigrazione

di Emilio Drudi Ha fatto della tortura un sistema per controllare il Gambia e mantenere il potere, soffocando ogni forma di libertà. Sembrava, dopo più di venti anni, che fosse stato finalmente spodestato dalle ultime elezioni. Ma la vittoria delle Read More …

L’Europa se è destra?

Stefano Galieni L’unico appiglio è legato alla possibilità che i sondaggi continuino a sbagliare. Altrimenti l’Europa ed il mondo che ci si prospettano nell’immediato futuro, fanno venire i brividi. La vittoria del miliardario e razzista Donald Trump nelle elezioni presidenziali Read More …

L’Italia si chiude: crollano anche i “si” alle richieste d’asilo

di Emilio Drudi Adam, un profugo gambiano poco più che ventenne, non nasconde i suoi forti timori. La paura, anzi. Fuori dal piccolo appartamento che condivide con altri cinque giovani africani, Casapound ha organizzato una manifestazione e affisso manifesti contro Read More …

Profughi, piano di ricollocamento: l’ennesimo suicidio dell’Europa

di Emilio Drudi Dall’inizio dell’anno ne sono arrivati a migliaia al centro della Croce Rossa sulla via Tiburtina, a Roma: giovani profughi, per lo più africani, provenienti dal Sud Italia. Nel 2015 tantissimi erano “transitanti” sconosciuti, senza documenti. Ora quasi Read More …

Chi vuole dissolvere la Libia e perché

Il conflitto che potrebbe esplodere in maniera totale, da un momento all’altro in Libia sancirebbe la fine di uno Stato nato nel 1934 e la sua spartizione su base coloniale. A rimetterci sarebbero coloro che continuano ad utilizzare i suoi porti per trovare salvezza in Europa Read More …

L’accordo tra Unione Europea e Turchia, una truffa che uccide.

L’accordo siglato fra UE e Turchia nei giorni scorsi rappresenta un punto di caduta probabilmente irreversibile, nello scenario europeo in materia di immigrazione. Ogni norma di diritto internazionale è stata sacrificata e i risultati di tale scempio lasceranno una traccia indelebile nella storia del continente. Uno scempio le cui vittime sacrificali sono già decise Read More …