La Corte di Cassazione riconosce l’obbligo dello stato di garantire ai naufraghi un porto di sbarco sicuro. Non solo nel caso Sea Watch 3.

di Fulvio Vassallo Paleologo 1.Lo sbarco dei naufraghi soccorsi nel mese di giugno dello scorso anno dalla nave della ONG Sea Watch 3 al comando di Carola Rackete ed il successivo arresto della comandante, costituirono il primo e più significativo Read More …

Il principio di legalità alla prova del decreto sicurezza bis: il caso Open Arms in Parlamento.

di Fulvio Vassallo Paleologo 1. il blocco della Open Arms davanti Lampedusa tra il 14 ed il 20 agosto 2019 Con il recente voto del Senato sul caso Gregoretti sembra che sia stata sconfitta  la tesi della insindacabilità delle scelte Read More …

Dopo il caso Gregoretti al Senato la decisione spetta ai giudici.

di Fulvio Vassallo Paleologo Mercoledì 12 febbraio il Senato  si è pronunciato sulla richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti del senatore Salvini sul caso del blocco dello sbarco dei naufraghi soccorsi nell’estate del 2019 dalla nave Gregoretti della Marina Read More …

Divieti di ingresso nel mare territoriale e processo penale

di Fulvio Vassallo Paleologo 1. Le attività di soccorso operate dalle ONG nel Mediterraneo centrale sono da tempo nel mirino delle autorità statali che tendono a considerare il successivo ingresso nelle acque territoriali, e quindi lo sbarco dei naufraghi in Read More …

Salvini chiude i porti. Natale di guerra contro i migranti e gli operatori umanitari.

di Fulvio Vassallo Paleologo Aggiornamento : Missione compiuta! Con la Astral abbiamo raggiunto la Open Arms portando cibo, coperte e vestiti. Trasbordo sulla Open Arms.25 dicembre 2018.Foto Valerio Nicolosi Il ragazzo nella foto viene dalla Somalia, ha 15 anni e per mesi ha Read More …

Stragi nascoste e costruzione dell’odio. Perchè l’Italia non è più un “porto sicuro”.

di Fulvio Vassallo Paleologo La guerra dichiarata alle ONG non ha ancora eliminato i testimoni di strage, di quella strage quotidiana che è il frutto degli accordi con la Libia e delle ultime decisioni del governo italiano di chiudere i Read More …

Prassi operative “incresciose” da parte della Centrale operativa della Guardia costiera italiana.

di Fulvio Vassallo Paleologo Da due giorni un centinaio di persone sono trattenute in ostaggio, bloccate in acque internazionali, prima a bordo della piccola imbarcazione Astral di Open Arms, poi a bordo della nave Aquarius di Sos Mediterraneè. Le parole Read More …

Accordi con il Sudan, operazioni di polizia e processi: quale giustizia per gli innocenti ?

di Fulvio Vassallo Paleologo Durante il semestre di presidenza dell’Unione Europea nel 2014 l’Italia proponeva il cd. Processo di Khartoum, per esternalizzare la lotta contro l’immigrazione “irregolare“. In base a questo accordo i governi africani coinvolti, e tra questi il Read More …

L’ambasciata italiana a Tripoli difende la Guardia costiera “libica”

di Fulvio Vassallo Paleologo Hanno trovato ampio ed immediato riscontro sulla cd. stampa “sovranista” le dichiarazioni rilasciate al quotidiano “Il Mattino” dall’ambasciatore Perrone a Tripoli, in difesa della Guardia costiera “libica”, contro le critiche espresse dalle ONG, da ultimo con Read More …

Per effettuare i respingimenti collettivi di profughi in Libia, l’UE ha bisogno che l’Italia sgomberi il mare dalle ultime navi umanitarie

Daniela Padoan Nel decreto di sequestro della nave dell’Ong spagnola ProActiva Open Arms, il giudice per le indagini preliminari di Catania si è lasciato sfuggire una frase sul ruolo svolto dalla Marina militare italiana nelle azioni di “recupero” in mare Read More …

Politica dei procuratori, soccorsi in mare e diritto internazionale

di Fulvio Vassallo Paleologo La recente convalida, da parte del Giudice delle Indagini preliminari (GIP) di Catania, del sequestro della nave della ONG Proactiva Open Arms, battente bandiera spagnola, ha aperto interessanti squarci sulla effettiva attuazione del Protocollo di intesa Read More …