Obblighi di ricerca e soccorso in mare imposti dal diritto internazionale e accordi con gli stati di transito.

di Fulvio Vassallo Paleologo Relazione presentata al Convegno “La frontiera del diritto e il diritto della frontiera. Dieci anni dopo di nuovo insieme a Lampedusa”, promosso a Lampedusa il 9 e 10 novembre 2019, da Area democratica per la giustizia Read More …

Partita truccata sulla proroga del Memorandum d’intesa con la “Libia”

di Fulvio Vassallo Paleologo 1.Anche attorno alla proroga tacita del Memorandun d’intesa con la “Libia”, in realtà con il governo di Tripoli che ne controlla soltanto una parte, si sta giocando l’ennesima partita truccata per conquistare consenso elettorale o per Read More …

Nuove prassi coordinate di respingimento collettivo tra Italia, Malta e Guardia costiera “libica”. E l’Unione Europea garantisce solo gli avvistamenti aerei.

Di Fulvio Vassallo Paleologo Era nelle intenzioni delle autorità di governo italiane, dopo avere “eliminato” la scomoda presenza delle navi umanitarie in acque internazionali, rendere operativi gli accordi ed i Menorandum d’intesa (MoU) già esistenti tra Roma, La Valletta e Read More …

Da Washington e Mosca a Parigi e Roma.Tutti complici in crimini contro l’umanità. Guerra civile in Libia.

di Fulvio Vassallo Paleologo Immagini strazianti confermano quanto denunciavamo da tempo, come ci siano anche migranti tra le vittime della guerra civile innescata in Libia dal conflitto interno al mondo arabo e dagli interessi delle grandi potenze occidentali, incapaci di Read More …

Dietro le “foto di famiglia”, sulla Libia intese possibili solo contro i diritti delle persone

di Fulvio Vassallo Paleologo La Conferenza di Palermo sulla Libia si è conclusa senza un documento finale condiviso, senza date precise per i prossimi incontri, senza alcun richiamo ai diritti violati dei migranti e delle popolazioni civili libiche. Una sorta Read More …

Dall’abbandono in mare sulla rotta libica verso il reato di solidarietà.

di Fulvio Vassallo Paleologo Le risposte dei governi di Roma e La Valletta alle richieste di fornire un porto sicuro di sbarco per i migranti soccorsi in acque internazionali dalla nave umanitaria Aquarius della ONG SOS Mediterraneè confermano il tentativo Read More …

Quelle tracce di sangue che legano l’abbandono in mare alla guerra in Libia

di Fulvio Vassallo Paleologo Dietro il clamore mediatico derivante dalle indagini della magistratura sul blocco di 177 naufraghi a bordo della nave Diciotti della Guardia costiera italiana, prima a Lampedusa e poi nel porto di Catania, si cela un collegamento Read More …

Una zona SAR per la “Libia” che non esiste. Si perfeziona la politica dell’annientamento.

di Fulvio Vassallo Paleologo Sull’onda delle manovre di criminalizzazione delle ONG avviate lo scorso anno durante il governo Gentiloni-Minniti, dopo le operazioni di “soccorso” in acque internazionali delegate ai guardiacoste di Tripoli, giunge la notizia che l’IMO (Organizzazione delle Nazioni Read More …

Abusi sui migranti intercettati in mare e reclusi nella Libia di Serraj

di Fulvio Vassallo Paleologo Si continuano a sommare le cronache giornalistiche ed i rapporti internazionali, anche delle Nazioni Unite, sui centri di detenzione, e le testimonianze, sugli abusi commessi dalle autorità governative di Tripoli e dalle sedicenti Guardie costiere “libiche”, Read More …

I giorni della decimazione. Accordi su zone SAR ed abbandoni in mare.

di Fulvio Vassallo Paleologo Ancora una strage in acque internazionali in occasione dell’intervento di un mezzo della guardia costiera libica. Il numero delle vittime di questa ultima strage aumenta di ora in ora. Cinquanta, forse cento. Persone, esseri umani, non Read More …

Per una alternativa a Minniti ed ai suoi servizi, per il diritto alla vita.

di Fulvio Vassallo Paleologo Dopo il sequestro della nave Juventa dell’organizzazione tedesca Jugend Rettet  e le notizie, ancora assai poco circostanziate, del coinvolgimento di Don Mussie Zeraj nell’inchiesta promossa dalla Procura di Trapani, avviata a seguito di alcune segnalazioni ricevute Read More …

Meno profughi in Italia, più nell’inferno libico: è davvero una “vittoria” di cui vantarsi?

di Emilio Drudi Nei primi sette mesi di quest’anno sono arrivati in Italia meno migranti di quanti ne siano sbarcati nello stesso periodo del 2016. Al 2 agosto, secondo i dati del Viminale, ne risultano 95.215 contro i 97.892 di Read More …