Nuove prassi coordinate di respingimento collettivo tra Italia, Malta e Guardia costiera “libica”. E l’Unione Europea garantisce solo gli avvistamenti aerei.

Di Fulvio Vassallo Paleologo Era nelle intenzioni delle autorità di governo italiane, dopo avere “eliminato” la scomoda presenza delle navi umanitarie in acque internazionali, rendere operativi gli accordi ed i Menorandum d’intesa (MoU) già esistenti tra Roma, La Valletta e Read More …