Solidarietà sotto sequestro a Malta, a rischio il diritto alla vita.

di Fulvio Vassallo Paleologo La chiusura dei porti italiani imposta dai ministri Salvini e Toninelli senza l’adozione di alcun provvedimento formale, ha avuto effetti devastanti, con un “effetto domino” che si sta estendendo a tutti i paesi del Mediterraneo. Mentre Read More …

Quale futuro per le operazioni di soccorso in mare svolte dalle ONG ?

di Fulvio Vassallo Paleologo 1.Quanto successo nell’ultimo mese, a partire dal blocco dell’attracco della Aquarius in un porto italiano, e poi, a ridosso del Consiglio Europeo del 28 giugno con la istituzione, sulla carta, di una zona SAR libica, e Read More …

Il governo Salvini in un tunnel senza uscita. A rischio il diritto alla vita

di Fulvio Vassallo Paleologo Gli accordi con la Guardia costiera di Tripoli e con le milizie che sotengono il governo “di riconciliazione” Serraj, stipulati lo scorso anno da Gentiloni e Minniti hanno aperto spazi enormi per la politica dei respingimenti Read More …

Terzo naufragio in quattro giorni. I governi uccidono ed i giudici processano la solidarietà.

di Fulvio Vassallo Paleologo La scelta contemporanea del governo italiano di chiudere i porti alle ONG ed il blocco imposto dal governo di Malta alle navi umanitarie, sotto sequestro a partire dal 28 giugno, anche senza provvedimenti formali, nel porto Read More …

Salvini chiude i porti alle ONG e apre un conflitto con Malta. Contro il diritto internazionale

di Fulvio Vassallo Paleologo Potrebbe essere stata solo una mossa elettorale, nella giornata del voto, ma e’ gravissimo che un ministro dell’interno neghi un porto di sbarco per un attività di soccorso coordinata dalla Centrale operativa di Roma della Guardia Read More …

Accordi con i libici e attacchi alle ONG. Informazione di servizi(o).

di Fulvio Vassallo Paleologo Tutti sapevano quali erano le conseguenze degli accordi stipulati dal governo italiano con le milizie libiche e con il governo Serraj a Tripoli, ma l’informazione ha preferito dare spazio alla campagna denigratoria contro le ONG, per Read More …

La strage del 9 ottobre: la marina militare tunisina sperona e affonda un barcone di fuggitivi. Non solo una cronaca

Sono passate due settimane da un ennesimo naufragio nel Mediterraneo Centrale. Questa volta la dinamica dell’affondamento di un barcone,  partito dalle coste tunisine, porta a credere ad un atto doloso realizzato per fermare i migranti. Prendiamo il racconto che ci Read More …

Oltre la propaganda, il dovere della verità. Anche le calunnie possono uccidere.

Sul nostro sito, che vuole essere soprattutto di approfondimento, ricerca e quando è necessario denuncia, non siamo soliti riprendere dichiarazioni o commenti di politica interna italiana. Lo facciamo oggi, per la gravità delle affermazioni espresse dal M5S riguardo alle Ong Read More …

MOAS, MSF e Sea Watch: ricerca e soccorso indipendenti nel post-Mare Nostrum

 Il 24 luglio 2015, sul sito di Mediterranean Hope uscì un ottimo articolo di Paolo Cuttitta ( in italiano e nella versione in inglese) che evidenziava, quindi già 2 anni fa, il ruolo che stavano prendendo le Ong per salvare Read More …

Esternalizzazione dei controlli: verso una svolta? Importante risoluzione del Parlamento europeo, tra sicurezza delle frontiere esterne e rispetto dei diritti fondamentali dei migranti

Fulvio Vassallo Paleologo La Risoluzione del Parlamento europeo del 5 aprile 2017 “Come far fronte ai movimenti di rifugiati e migranti: ruolo dell’azione esterna dell’UE”, pur contenendo elementi contraddittori, afferma principi importanti nell’ambito delle relazioni esterne tra Unione europea e Read More …

La bufala rilanciata da «Striscia» prepara nuove stragi a mare

  di Alessandro Dal Lago Uno dei casi più inquietanti e rivelatori di fake news pilotate, o bufale strategiche,  è quello delle navi delle Ong che agirebbero d’accordo con i trafficanti di esseri umani per far affluire i migranti in Read More …

L’Italia, l’Unione europea e Frontex contro i migranti

Ospitiamo volentieri un contributo inedito della nostra amica e compagna di strada Cornelia I. Toelgyes, che, normalmente si cimenta come profonda conoscitrice delle dinamice africane (Africa Express) e che invece ora prova a proseguire un ragionamento già iniziato su ADIF in merito all’accordo italo – libico, meglio conosciuto come MoU Read More …

Perché danno fastidio le Ong che salvano i migranti in mare?

Quella che segue è la ricostruzione fedele di quanto sta avvenendo nel Mediterraneo Centrale dove l’Agenzia Frontex insieme ad organizzazioni e media di destra, in Italia e in Europa, criminalizzano le Ong che tentano operazioni di salvataggio in mare. Una vera e propria operazione di screditamento attraverso cui si tenta di intimidire non solo le organizzazioni umanitarie ma l’intera società civile che non si volta dall’altra parte e che considera salvataggi e degna accoglienza come le uniche risposte da dare a chi fugge. Read More …

Accordi con la “Libia” e falso umanitarismo. Le vittime non si contano più ma scompaiono nell’indifferenza.

di Fulvio Vassallo Paleologo   Filtrano a fatica, dalle agenzie più disparate, le notizie sulle ultime operazioni di ricerca e soccorso nel Mediterraneo Centrale, mentre riamane nell’ombra il ruolo crescente della sedicente Guardia Costiera libica che interviene periodicamente nelle acque Read More …

Si potrebbe arrivare all’annullamento del trattato Italia-Libia?

Riceviamo e pubblichiamo una interessante notizia che potrebbe, dal punto di vista giuridico, risultare estremamente significiativa per fermare il recente accordo italo-libico. Sarà interessante leggere l’intero ricorso di cui si parla nel testo e capire come  questo inciderà nella complessa Read More …