Morti per abbandono sulla rotta libica, riemergono per la denuncia delle ONG

di Fulvio Vassallo Paleologo Questa volta erano mancati i comunicati della Guardia costiera “libica” che davano conto delle intercettazioni, camuffate da soccorsi, consentite alle motovedette di Tripoli dagli accordi stipulati da Serraj con il governo Gentiloni lo scorso anno, ed Read More …

Campi di detenzione in Libia, codice di condotta per le ONG e rispetto dei diritti umani.

di Fulvio Vassallo Paleologo I più recenti rapporti delle Nazioni Unite  a settembre dello scorso anno, e dell’UNSMIL di pochi giorni fa, sulla situazione dei diritti umani nei campi di detenzione e nelle prigioni libiche, seguiti ad altri rapporti di MSF, Read More …

Amnesia generale, chi ha fatto gli accordi con i libici ?

Di Fulvio Vassallo Paleologo Prima era stato il Commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa, adesso arriva  una dura presa di posizione da parte delle Nazioni Unite sulle conseguenze degli accordi che gli stati europei hanno concluso in forme Read More …

Mafia libica, le difficoltà del lavoro d’inchiesta

Pubblichiamo questo nuovo contributo della nostra amica Nancy Porsia (già on line su www.articolo21.org) non solo perché lo riteniamo utile e prezioso elemento di denuncia e informazione. Ma e soprattutto in quanto, come  gli amici di Articolo 21 sanno bene, Read More …

Ong “embedded”. Dopo le denunce un bando per arruolare gli “umanitari” nei campi di detenzione in Libia

di Fulvio Vassallo Paleologo Sono stati mesi di denunce infamanti contro le ONG, calunnie ripetute cento volte che hanno spostato l’asse dell’opinione pubblica, rapporti dei servizi segreti diffusi ai giornali prima che ai magistrati, relazioni riservate di agenti  di polizia Read More …

Migranti, un complice coro di sì alla politica italiana dalla Ue. Anche se uccide la democrazia

di Emilio Drudi Il vertice Ue di Parigi di fine agosto ha approvato in pieno la politica italiana sul “blocco dei migranti”. Il presidente francese Emmanuel Macron si è spinto ad affermare che gli accordi tra Roma e la Libia Read More …

E l’Italia contribuisce alla costruzione della mafia in Libia. Conversazione con Nancy Porsia

Stefano Galieni Con Nancy Porsia ci eravamo lasciati quasi 3 mesi fa, con una lunga intervista, quando alcuni fatti in Libia erano sul punto di accadere. Riprendiamo una discussione mai interrotta, facendo tesoro delle sue preziose e competenti testimonianze cercando Read More …

Profughi: dopo il blocco del Mediterraneo, un vallo fortificato nel Sahara

di Emilio Drudi Nella prima metà di agosto sono arrivati in Italia meno di 2 mila profughi. Neanche un decimo dei 21 mila registrati lo scorso anno nell’arco dell’intero mese. L’Italia e l’Europa, grazie alle barriere erette nel Mediterraneo con Read More …

L’estate del crollo dei diritti

di Daniela Padoan   La Risoluzione sulla missione italiana in Libia proposta dal governo è passata alla Camera e al Senato con un’ampia maggioranza, grazie al voto di Forza Italia e di una parte dei parlamentari del Movimento Democratico Progressista. Read More …

Eritrea, accusa le ONG che soccorrono i barconi e acquista armi dalla Nord Corea

Cornelia I. Toelgyes* Il regime eritreo esulta e sul suo giornale on-line, Tesfanews, rincara le critiche dirette contro le Organizzazioni non governative, impegnate nell’attività Search and Rescue (SAR). Le ONG sono accusate dall’Agenzia europea della guardia costiera e di frontiera (Frontex) Read More …

Salta in Libia l’accordo tra Italia e tribù del sud per il controllo dei migranti

Pubblichiamo questo interessante e utile approfondimento relativo a quanto sta accadendo in Libia in merito ai trattati firmati recentemente a Roma. Ringraziamo Africa ExPress che continua nel suo impegno di informazione rispetto a quanto avviene nell’intero continente africano Cornelia I. Read More …

Perché danno fastidio le Ong che salvano i migranti in mare?

Quella che segue è la ricostruzione fedele di quanto sta avvenendo nel Mediterraneo Centrale dove l’Agenzia Frontex insieme ad organizzazioni e media di destra, in Italia e in Europa, criminalizzano le Ong che tentano operazioni di salvataggio in mare. Una vera e propria operazione di screditamento attraverso cui si tenta di intimidire non solo le organizzazioni umanitarie ma l’intera società civile che non si volta dall’altra parte e che considera salvataggi e degna accoglienza come le uniche risposte da dare a chi fugge. Read More …