Commento al processo Moria 35

I 35 imputati del processo tristemente  noto come quello dei Moria 36, sono stati tutti rimessi in libertà, tuttavia con la sentenza si è visto un grave errore giudiziario posto in essere dal Tribunale a giuria mista di Chios, in Read More …

Under warlords’ rule Solidarity Party of Afghanistan celebrates International Women’s Day

Un 8 marzo particolare, che raccontiamo solo ora, celebrato a Kabul fra donne e uomini che  non si arrendono. Una giornata di lotta che ci riguarda e da cui forse dobbiamo anche imparare. Ringraziamo l’autrice by Rohina Bawer Solidarity Party Read More …

Libertà per Amal, verità e giustizia per Giulio

Riceviamo e pubblichiamo questo testo che ci arriva da “Giulio siamo noi”, uomini  e donne che non intendono dimenticare  la vicenda di Giulio Regeni e che  si ostinano a chiedere verità  e giustizia. Come ADIF ci sentiamo totalmente dalla loro Read More …

Senegal, la tragedia dei migranti raccontata dai cantastorie

di Emilio Drudi   Edifici francesi e capanne di paglia. C’è ancora un’aria coloniale a Carabane. In posizione strategica su un’isola che domina uno dei bracci principali della foce del Casamance, l’antica capitale della regione ora è poca cosa rispetto Read More …

Tunisia, le evidenze smentiscono le retoriche

Pubblichiamo un aggiornamento interessante in merito a quanto sta accadendo in Tunisia, realizzato dalla nostra amica e collaboratrica Monica Scafati, tratto da Tunisia in Red, che ringraziamo per il prezioso lavoro di informazione che continuano a portare avanti.   Monica Read More …

Soccorsi in mare tra obblighi internazionali, propaganda xenofoba e ragione di stato.

di Redazione La parabola della giustizia italiana in materia di soccorsi in mare, con particolare riguardo alla cd. rotta del Mediterraneo centrale, si sta chiudendo con l’ennesimo attacco alle Organizzazioni non governative, colpevoli di avere impegnato le proprie risorse ed Read More …

Sei morti nel campo di Gharyan, ma l’Italia respinge i profughi in Libia

di Emilio Drudi “Come sono morti? Uno si è suicidato, vinto da mesi di sofferenze inumane. Gli altri sono morti di stenti e di sfinimento”. Sono le parole di uno dei compagni delle vittime. I morti sono sei giovani profughi, Read More …

Niente associazione per delinquere, ma solidarietà ancora sotto sequestro.

  Il sequestro preventivo della nave di ProActiva Open Arms Alla scadenza del termine di dieci giorni stabilito dalla legge per la convalida del sequestro preventivo disposto dalla Procura di Catania a carico della nave di Open Arms bloccata con Read More …

I fantasmi di Madrid

Pubblichiamo questo breve ma documentato  resoconto di una vicenda tragica accaduta a Madrid a metà marzo. Una storia di violenza che purtroppo non appare isolata e che vede al centro l’ennesimo atto di razzismo istituzionale. Riteniamo utile portarla a conoscenza Read More …

Il crimine di solidarietà: una escalation che fa riflettere

di Emilio Drudi “Hanno istituito il reato di solidarietà… Ecco, poiché il decreto legge 286 del 1998 dice chiaramente che non commette reato chi soccorre persone in pericolo, devo dedurre che abbiano istituito il reato di solidarietà”: è polemico ma Read More …

Il sequestro della nave Open Arms come paradigma della guerra dell’Unione Europea ai diritti umani

 Pubblichiamo l’editoriale prodotto ieri dall’ Osservatorio Solidarietà della Carta di Milano di cui siamo parte attiva e integrante. Si tratta di un documento prezioso perché ricostruisce in maniera ineccepibile quanto accaduto alla imbarcazione spagnola dell’Ong Proactiva nei giorni scorsi, inquadrando Read More …

Lampedusa: storie di straordinaria resistenza

I migranti tunisini, rinchiusi a Lampedusa, fino a gennaio sembravano avere il destino segnato. L’impossibilità di formalizzare concretamente la loro richiesta di protezione internazionale all’interno dell’hot spot di Lampedusa e i due voli di ripatrio alla settimana, in partenza da Read More …

Eritrea, la resistenza interna sfida il regime e cresce ancora

di Emilio Drudi   Sono scesi in piazza a migliaia, ad Asmara, per dare l’ultimo saluto ad Hajjia Musa Mohammednur, il leader musulmano, presidente della Al Diaa Islamic School, morto a 93 anni in una galera del regime. E il Read More …

Guerra di tutti contro tutti in Afghanistan: dieci morti fra i civili al giorno soltanto nel 2017

Pubblichiamo in inglese questo breve articolo della nostra amica e corrispondente da Kabul, Rohina Bawer che ci aggiorna su vecchie  e nuove criticità  nel suo paese. Da inviare a chi continua ad affermare “aiutiamoli a casa loro”. L’Italia, nel 2017, Read More …

Dopo Firenze: l’Italia, il razzismo, la politica

«Oggi su questo ponte è stato ucciso un uomo». Così recita uno dei biglietti lasciati su Ponte Vespucci, luogo in cui il 5 marzo del 2018 è stato freddato a colpi di pistola Idy Diene. Siamo a Firenze e in Read More …