Eritrea, sarà la pace con l’Etiopia a spazzare via il regime?

di Emilio Drudi “Una storica visita di pace”. O, ancora, “Un abbraccio storico”. Così hanno titolato diversi media internazionali l’incontro avvenuto l’otto luglio ad Asmara tra Isaias Afewerki e il nuovo presidente etiope Abiy Ahmed, dopo un ventennio di stato Read More …

Se il regresso della coscienza collettiva ha un retrogusto d’avanguardia: la società dell’ossimoro

Monica Scafati L’Italia, Salvini, i migranti. La politica torna a concedersi al popolo, lo coinvolge, lo galvanizza. Partecipazione e patriottismo rilanciati ormai con l’esponenzialità di un web che premia pensieri brevi e dissociati, che mutua dal marketing lo slogan, e Read More …

No dell’Unione Africana agli hot spot: “Non vogliamo europei sul nostro territorio”

Dalla nostra amica Cornelia I. Toelgyes, riprendendo dal sito di Africa Ex Press (www.africa-express.info ) pubblichiamo un documentato articolo che dimostra, come già ci era capitato  di osservare, quanto le politiche di esternalizzazione delle frontiere da sempre realizzate  in perfetta Read More …

Le frontiere dell’esclusione

Abbiamo deciso di dare questo titolo all’incontro che, insieme alla Casa Internazionale delle Donne, come ADIF abbiamo deciso  di tenere a Roma lunedì 18 giugno a partire dalle ore 18.00. Un incontro  che certamente nasce dall’esigenza condivisa di ragionare su Read More …

Cairo, si uccide in aeroporto piuttosto che essere riconsegnato al regime eritreo

di Emilio Drudi Piuttosto che essere costretto a tornare in Eritrea ha scelto di morire. Zerensenay Ermias Tesfatsion si è ucciso nella zona di transito per persone sotto custodia dell’aeroporto internazionale del Cairo. Aveva poco più di trent’anni. Trent’anni spesi Read More …

L’omicidio Soumayla Sacko, il caso Aquarius e il governo fascio-stellato

Pubblichiamo oggi, a poche ore dalla partenza del corteo contro lo sfruttamento che attraverserà le strade di Roma -primo atto di reale opposizione al nuovo governo – questo utilissimo articolo scritto dalla nostra amica e compagna Annamaria Rivera e pubblicato Read More …

Commento al processo Moria 35

I 35 imputati del processo tristemente  noto come quello dei Moria 36, sono stati tutti rimessi in libertà, tuttavia con la sentenza si è visto un grave errore giudiziario posto in essere dal Tribunale a giuria mista di Chios, in Read More …

Under warlords’ rule Solidarity Party of Afghanistan celebrates International Women’s Day

Un 8 marzo particolare, che raccontiamo solo ora, celebrato a Kabul fra donne e uomini che  non si arrendono. Una giornata di lotta che ci riguarda e da cui forse dobbiamo anche imparare. Ringraziamo l’autrice by Rohina Bawer Solidarity Party Read More …

Libertà per Amal, verità e giustizia per Giulio

Riceviamo e pubblichiamo questo testo che ci arriva da “Giulio siamo noi”, uomini  e donne che non intendono dimenticare  la vicenda di Giulio Regeni e che  si ostinano a chiedere verità  e giustizia. Come ADIF ci sentiamo totalmente dalla loro Read More …

Senegal, la tragedia dei migranti raccontata dai cantastorie

di Emilio Drudi   Edifici francesi e capanne di paglia. C’è ancora un’aria coloniale a Carabane. In posizione strategica su un’isola che domina uno dei bracci principali della foce del Casamance, l’antica capitale della regione ora è poca cosa rispetto Read More …

Tunisia, le evidenze smentiscono le retoriche

Pubblichiamo un aggiornamento interessante in merito a quanto sta accadendo in Tunisia, realizzato dalla nostra amica e collaboratrica Monica Scafati, tratto da Tunisia in Red, che ringraziamo per il prezioso lavoro di informazione che continuano a portare avanti.   Monica Read More …

Soccorsi in mare tra obblighi internazionali, propaganda xenofoba e ragione di stato.

di Redazione La parabola della giustizia italiana in materia di soccorsi in mare, con particolare riguardo alla cd. rotta del Mediterraneo centrale, si sta chiudendo con l’ennesimo attacco alle Organizzazioni non governative, colpevoli di avere impegnato le proprie risorse ed Read More …

Sei morti nel campo di Gharyan, ma l’Italia respinge i profughi in Libia

di Emilio Drudi “Come sono morti? Uno si è suicidato, vinto da mesi di sofferenze inumane. Gli altri sono morti di stenti e di sfinimento”. Sono le parole di uno dei compagni delle vittime. I morti sono sei giovani profughi, Read More …

Niente associazione per delinquere, ma solidarietà ancora sotto sequestro.

  Il sequestro preventivo della nave di ProActiva Open Arms Alla scadenza del termine di dieci giorni stabilito dalla legge per la convalida del sequestro preventivo disposto dalla Procura di Catania a carico della nave di Open Arms bloccata con Read More …

I fantasmi di Madrid

Pubblichiamo questo breve ma documentato  resoconto di una vicenda tragica accaduta a Madrid a metà marzo. Una storia di violenza che purtroppo non appare isolata e che vede al centro l’ennesimo atto di razzismo istituzionale. Riteniamo utile portarla a conoscenza Read More …