28 dicembre 1999 – 28 dicembre 2023, anniversario della strage nel CPT Serraino Vulpitta di Trapani. “Il giuramento” di Dino Frisullo

Oggi hanno fatto strage anche della memoria. ricordiamo i nomi di Rabah Arfaoui Ben Hedi, Nasreddine Ben Hedi, Jamel Ben Taahr, Ramzi Ben Salem Mouldi, Lotfi Ben Salah, Nasim Ben Moustafa, e le tante vittime dei centri di detenzione amministrativa, Read More …

Dal rogo del Vulpitta ai nuovi Cpr, 20 anni di galere

Rabah, Nashreddine, Jamel, Ramsi, Lofti e Nasim, sei nomi che oggi forse non dicono nulla. Erano i nomi di 6 ragazzi tunisini rinchiusi nel dicembre 1999 nell’allora Centro di Permanenza Temporanea ed Assistenza, (CPTA),  “Serraino Vulpitta” a Trapani, un mini Read More …

Un ritorno al passato: il “nuovo” piano del Viminale su immigrazione e asilo

Riprendiamo questo interessante commento, in merito al nuovo “piano sicurezza” del Ministro Marco Minniti di cui  abbiamo oggi le prime tracce concrete – espulsioni mirate a persone provenienti  da alcuni paesi – ma che ancora non ha compiuto, per quelli Read More …

CIE: risposte vecchie e fallimentari di fronte a problemi nuovi. È ancora 29 dicembre

17 anni fa il rogo dell’allora CPT (oggi sarebbe CIE) Serraino Vulpitta, con 6 ragazzi uccisi. Nonostante per tanti anni si sia dimostrato che la detenzione amministrativa produce solo danni, il nuovo governo risponde alle sparate razziste e securitarie di Grillo e Salvini, con le antiche, vecchie, inutili e illegali armi di propaganda
Read More …

Il muore Mediterraneo (non è un refuso)

Dalla strage di Portopalo ai morti nei Centri di detenzione per migranti, oggi CIE. Le prime tappe di un orrore che sta producendo assuefazione e perdita della capacità di mobilitarsi e indignarsi Read More …