Commissione LIBE, due discussioni utili da ascoltare in diretta

Nella settimana che si apre si svolgeranno due, a nostro avviso, importanti riunioni della Commissione LIBE del Parlamento Europeo, che riguardano in maniera stringente i temi che trattiamo come associazione sul nostro sito. Avremo modo di commentare e trarne nostre valutazioni ma riteniamo utile fornire orari e modalità per ascoltrare in streaming le riunioni anche Read More …

Il trattenimento amministrativo nell’Hotspot di Taranto e le espulsioni verso il Sudan

di Fulvio Vassallo Paleologo Con la sentenza Richmond Yaw e altri c. Italia, pubblicata il 6 ottobre 2016, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato l’Italia per violazione dell’art. 5 par. 1, lett. f e par. 5 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo, per il prolungamento arbitrario del trattenimento amministrativo all’interno del Centro di Read More …

Piano Minniti per la “migrazione”

di Daniela Padoan In attesa di un testo definitivo – che leggeremo su Gazzetta Ufficiale – e del successivo dibattito in parlamento e, si spera, nel paese,  proviamo a riassumere gli elementi essenziali delle misure contenute nel decreto legge che dovrebbe, nelle intenzioni di chi governa, risolvere i problemi connessi alla presenza di migranti e Read More …

11 febbraio, per Ocalan, per il popolo curdo e per una diversa idea di Europa. Due problemi per un solo volto

Stefano Galieni La manifestazione nazionale che si terrà a Milano il prossimo 11 febbraio (partenza alle ore 14.00 da P.Ta Venezia/Palestro) indetta a 18 anni dal sequestro mai interrotto del presidente del PKK Abdullah Ocalan, impone oltre che di partecipare, di guardare ad alcuni aspetti fondamentali di quanto va accadendo in quell’area. Della vicenda di Read More …

Migranti, LasciateCIEntrare: no a Piano Viminale. CIE o CPR, il sistema ha già fallito

Riportiamo il Comunicato Stampa emanato dalla Campagna LasciateCIEntrare, in serata dopo che il Ministro dell’Interno Marco Minniti era stato audito dalle Commissioni Affari Costituzionali riunite di Camera e Senato e dove è stato presentato il suo “Piano di contrasto all’immigrazione irregolare”. Si tratta, per ammissione dello stesso titolare del dicastero, di ipotesi di lavoro che Read More …

Un ritorno al passato: il “nuovo” piano del Viminale su immigrazione e asilo

Riprendiamo questo interessante commento, in merito al nuovo “piano sicurezza” del Ministro Marco Minniti di cui  abbiamo oggi le prime tracce concrete – espulsioni mirate a persone provenienti  da alcuni paesi – ma che ancora non ha compiuto, per quelli che dovrebbero essere i suoi contenuti, nessun passaggio parlamentare. Un progetto che pur prevedendo anche Read More …

Italiani e migranti: paura per la sicurezza, ma di chi?

di Daniela Padoan In data 8 febbraio il ministro dell’Interno Marco Minniti ha presentato in una prima audizione in Parlamento, alle commissioni Affari Costituzionali riunite di Camera e Senato,  il suo “piano per la sicurezza”, di cui abbiamo già lungamente accennato e sul quale da quasi un mese si attendevano informazioni ufficiali. Due giorni dopo, Read More …

Gli effetti nefasti dell’accordo UE -Turchia

Pubblichiamo alcune valutazioni di merito derivanti da quanto è stato discusso il 12 gennaio 2017 in sede UE. In tale data la Commissione europea ha incontrato la Commissione Libertà civili, Giustizia e Affari Interni (LIBE). Il testo contiene non solo dati ma elementi di riflessione importanti in merito allo stato di attuazione degli accordi UE- Read More …

CIE, espulsioni e clandestinizzazione forzata. Chi semina rabbia e terrore ringrazia il governo

Al Viminale hanno scelto Capodanno per presentare la strategia del nuovo governo in materia di immigrazione. Il 30 dicembre il capo della Polizia Franco Gabrielli ha diramato una circolare urgente per effettuare «attività di controllo straordinario per un’azione di prevenzione e contrasto a fronte di una crescente pressione migratoria e di uno scenario internazionale connotato Read More …

Libia, Niger e Sudan, le nuove frontiere europee.

Fulvio Vassallo Paleologo Effetti perversi del Processo di Khartoum e del Migration Compact. Cosa significa l’esternalizzazione dei controlli di frontiera: Libia, Niger e Sudan nuove “frontiere” europee. La realizzazione del Processo di Khartoum attraverso la conclusione di accordi con i paesi terzi (Migration Compact) per bloccare le partenze, rafforzare i controlli di frontiera ed attivare Read More …

Soldi in cambio di uomini: ora tocca all’Afghanistan

di Emilio Drudi Soldi in cambio di uomini. Dopo la Turchia ora tocca all’Afghanistan. Lo ha sancito una serie di accordi tra l’Unione Europea e Kabul. Il sigillo finale è stato apposto a Bruxelles il cinque ottobre, nell’incontro convocato per dar corso all’impegno di concedere all’Afghanistan il finanziamento per lo sviluppo di 3,7 miliardi di Read More …

Giorni di commemorazioni e di stragi in mare. Gli accordi con i paesi terzi asciugano presto le lacrime di coccodrillo.

Fulvio Vassallo Paleologo Le commemorazioni per la strage di Lampedusa del 3 ottobre 2013, dopo la rimozione dell’altra strage dell’11 ottobre dello stesso anno, a sud di Malta, doveva costituire una dimostrazione dell’attenzione delle istituzioni e degli uomini di governo verso i diritti dei migranti, calpestati tutti i giorni, a partire dal diritto alla vita. Read More …

Politiche migratorie, poche idee ma ben confuse

I “nove punti sull’immigrazione” di Maroni, Zaia e Toti ipotizzano il ritorno a un passato fallimentare. Ma anche dal vertice di Bratislava arrivano idee confuse e già sperimentate con esiti negativi   A quanto pare, la breve pausa estiva non ha portato consiglio alle classi politiche italiane ed europee: le quali, almeno in materia di Read More …

L’Italia li respinge, il re di Norvegia li accoglie

  di Emilio Drudi* Sono spariti. Nessuno sa che fine abbiano fatto i 40 sudanesi bloccati dalla polizia a Ventimiglia, nel centro della Croce Rossa, e rimpatriati di forza con un volo speciale partito da Torino Caselle per Khartoum a fine agosto. Del gruppo iniziale di 48, tutti arrivati alle soglie del confine nella speranza Read More …

Dopo il Migration Compact respingimenti ed espulsioni verso paesi che non rispettano i diritti umani. In vista accordi con la Libia.

di Fulvio Vassallo Paleologo La situazione nei centri di prima accoglienza e nei centri di detenzione amministrativa era già molto caotica lo scorso anno, quando una parte rilevante dei migranti che sbarcavano in Italia proseguiva il loro viaggio, anche in assenza di una compiuta identificazione con il prelievo delle impronte digitali e riusciva a raggiungere Read More …