Soccorsi umanitari, trasbordi in mare e sbarchi militarizzati. Ricompare la missione Eunavfor Med. Ed a terra il sistema di accoglienza rischia il default.

Fulvio Vassallo Paleologo Dopo tre giorni di soccorsi operati in condizioni di estrema difficoltà ai limiti delle acque territoriali libiche, mentre sono ancora in navigazione le navi umanitarie che si sono maggiormente esposte per non abbandonare al loro destino i gommoni carichi di migranti nel mare in burrasca, si apprende dai mezzi di informazione delle Read More …

Come funziona il blocco dei migranti in Africa voluto dall’Unione Europea

di Emilio Drudi   Respingimenti più rapidi e facili nei confronti dei migranti, grazie alla cancellazione di un grado di giudizio nelle “cause” sui ricorsi per le richieste di asilo negate e le espulsioni; quadruplicazione del numero dei Cie, portati da 4/5 a 18, uno per regione, per un totale di 1.800 posti; più fondi Read More …

Esternalizzazione dei controlli: verso una svolta? Importante risoluzione del Parlamento europeo, tra sicurezza delle frontiere esterne e rispetto dei diritti fondamentali dei migranti

Fulvio Vassallo Paleologo La Risoluzione del Parlamento europeo del 5 aprile 2017 “Come far fronte ai movimenti di rifugiati e migranti: ruolo dell’azione esterna dell’UE”, pur contenendo elementi contraddittori, afferma principi importanti nell’ambito delle relazioni esterne tra Unione europea e paesi terzi nel controllo delle frontiere esterne. Non c’è la riproposizione del Processo di Khartoum, Read More …

Da Washington a Bruxelles respingimenti in frontiera, discriminazione e assenza di regole

Quanto sta attuando il presidente Usa Donald Trump contro gli immigrati, violando ogni convenzione internazionale è in piena sintonia con quanto si appresta a fare l’Unione Europea al vertice di Malta il 3 febbraio prossimo. Nella convinzione fallimentare di poter fermare le persone, il tempo, la storia
Read More …

Espulsioni e CIE: Habeshia invia una lettera al ministro Minniti

Riceviamo come ADIF e coerentemente con quanto sempre affermato, condividiamo in pieno il testo che segue. Sul finire del 2016, il 30 dicembre, il ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha annunciato che il Governo intende almeno raddoppiare le espulsioni dei migranti “irregolari” e riaprire i Cie, i centri di identificazione lager per i quali l’Italia è Read More …

Verità e Giustizia per le vittime del naufragio del Natale ’96

  Il naufragio del Natale 1996, della nave F174 in cui perirono 289 persone, venne per tanto tempo negato al punto da parlare di “nave fantasma”. Solo l’impegno di pochi antirazzisti fra cui quello che forse rappresenta ancora oggi l’esempio più lucido di tali battaglie, Dino Frisullo e di pochi altri giornalisti, portò a rendere Read More …

Dal Partito della Sinistra Europea: Immigration emergency or failure of the EU elites?

Si è svolto dal 16 al 18 dicembre, a Berlino, il quinto congresso del Partito della Sinistra Europea, una forza che riunisce attualmente fra membri ufficiali, osservatori e partner oltre 35 partiti che abbracciano l’intero continente europeo, oltre le frontiere UE. Il tema dell’ìmmigrazione e dei rifugiati è stato al centro di quasi tutti gli Read More …

Ancora un Consiglio europeo contro i migranti, verso nuovi accordi con dittatori e corrotti

Fulvio Vassallo Paleologo Un vertice senza speranze, verso la fine dell’Unione europea dei diritti. Il prossimo Consiglio europeo del 15 dicembre a Bruxelles, al quale dovrebbe partecipare il neo-presidente del Consiglio Gentiloni, nella piena continuità con la politica estera del precedente governo, avrà ad oggetto il tema della esternalizzazione dei controlli di frontiera e dell’utilizzo Read More …

L’Italia si chiude: crollano anche i “si” alle richieste d’asilo

di Emilio Drudi Adam, un profugo gambiano poco più che ventenne, non nasconde i suoi forti timori. La paura, anzi. Fuori dal piccolo appartamento che condivide con altri cinque giovani africani, Casapound ha organizzato una manifestazione e affisso manifesti contro “l’invasione” di migranti. Non è questa protesta, tuttavia, a preoccupare Adam. Ha passato ben altro Read More …

La “Realpolitik” con l’Egitto nasconde naufragi, sparizioni forzate, torture. Per l’Unione Europea sono i giorni del disonore.

Dopo la proposta fatta dal Presidente del Parlamento Europeo Schulz, la Cancelliera tedesca Angela Merkel , nel corso del recente vertice europeo di Vienna, proprio negli stessi giorni in cui si raccoglievano i cadaveri dell’ennesima strage di migranti davanti alle coste di Alessandria d’Egitto, ha rilanciato l’ipotesi di un accordo con il governo egiziano per Read More …

Fascismo della frontiera. Fase III. Caccia al migrante

di Flore Murard-Yovanovitch* (dal Manifesto del 22/09/2016) Caccia al migrante. L’ultima vittima è un ventenne afghano che avrà percorso dai monti afghani 4.000 chilometri per la salvezza, colpito al petto sul confine serbo-bulgaro da cacciatori di uomini. Nei fitti boschi che sorgono lungo le frontiere dei Balcani è ormai prassi notturna da parte di cittadini Read More …

Processo di Khartoum e Migration Compact nella prospettiva di esternalizzazione dei controlli di frontiera.

Fulvio Vassallo Paleologo 1.Nel corso del semestre di Presidenza dell’Unione Europea nel 2014 l’Italia ha lanciato il Processo di Khartoum che, nel solco del Processo di Rabat e degli Accordi di Cotonou, tendeva a trasferire sui paesi terzi, di transito e di origine, il compito di “difendere” le frontiere europee di fronte ad un crescente Read More …

A New York si fanno promesse che i fatti continuano a smentire

Stefano Galieni L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha prodotto il 19 settembre una Dichiarazione di New York su migranti e rifugiati. Un segnale positivo in quanto per la prima volta l’Onu affronta il tema in chiave globale e in quanto 55 paesi hanno partecipato al summit che ha prodotto il testo. Ma leggendo il testo Read More …

Da Ventotene l’Europa dei rimpatri

Continuiamo a parlare dell’Europa che respinge. Non per un volere monotematico ma perché, come  ancora pochi osservatori vogliono ammettere, l’Europa che si dispiega ha oggi quasi esclusivamente un volto repressivo e privo di scrupoli di Flore Murard-Yovanovich* A Ventotene, si è finalmente smascherata l’Europa dei respingimenti e dei rimpatri. Un’Europa che nega l’asilo e travolge Read More …

Migranti economici e richiedenti asilo: una divisione che discrimina. Le nostre soluzioni.

1. Si ritiene generalmente che anche quest’anno vi sia un aumento esponenziale dei migranti che entrano in Italia se in 4 giorni vengono soccorsi in mare 14.000 persone, come è successo tra il 27 ed il 30 agosto scorsi, nulla di più falso. In cifra complessiva il numero dei migranti arrivati quest’anno rimane al di Read More …