Il pellegrinaggio dei profughi accolti nella parrocchia di don Rito

Alessandra Ballerini* Vede la videocamera ed esplode di frenetica gioia ed infantile narcisismo. Letteralmente la insegue, ci si piazza davanti offrendo il suo sorriso sdentato eppure perfetto e regala la sua intervista al mio amico giornalista. Pietro ed io siamo appena entrati nella Chiesa delle Gianchette, a Ventimiglia, per verificare e raccontare le condizioni di Read More …

La Libia secondo Nancy Porsia, fra mafie, anarchia, ingerenze delle potenze regionali, migranti abusati e voglia di pace di un popolo

Stefano Galieni Abbiamo incontrato Nancy Porsia, giornalista, freelance e producer, esperta di Medio Oriente e Nord Africa, nel novembre del 2015, quando partecipò al nostro primo convegno organizzato come ADIF, a Palermo dal titolo “Pace e diritti nel Mediterraneo. Da allora, di pace e di diritti se ne sono visti pochi, la situazione è andata Read More …

Guida completa alle sedute della Commissione Difesa del Senato nell’Indagine conoscitiva sul contributo dei militari italiani al controllo dei flussi migratori nel Mediterraneo e l’impatto delle attività delle organizzazioni non governative

Stefano Galieni Introduzione. Sin dall’inizio, come ADIF, ci siamo occupati con estrema frequenza di quanto stava avvenendo in Italia contro l’operato delle Ong che, dalla fine dell’Operazione “Mare Nostrum” hanno salvato decine di migliaia di richiedenti asilo in mare altrimenti condannati ad aumentare il numero delle già incalcolabili vittime che giacciono sui fondali. Vittime di Read More …

Ennesima strage a Kabul ma per l’UE l’Afghanistan è un “paese sicuro”

Stefano Galieni Nell’attentato a Kabul di ieri ci sono stati oltre 80 morti e centinaia di feriti. È avvenuto in una delle zone centrali della città, di quelle ritenute più sicure, dove sono situate ambasciate e palazzi governativi.  Da Kabul ogni tanto riesce a scriverci una nostra amica, una delle tante donne che non ha Read More …

Immigrazione: una proposta di legge necessaria ma non sufficiente

Stefano Galieni Da alcune settimane numerose forze associative, sindacali, politiche, stanno raccogliendo le firme per una proposta di legge di iniziativa popolare dal titolo “Nuove norme per la promozione del regolare soggiorno e dell’inclusione sociale e lavorativa di cittadini stranieri non comunitari”. La campagna con cui viene lanciata la proposta ha uno slogan splendido”Ero straniero” Read More …

Migrazioni e futuro dell’Europa, sei proposte per agire

di Guido Viale Si è tenuto mercoledì 24 maggio a Milano un convegno dal titolo, Accogliere emergenze, promuovere diritti, promosso dalla Casa della Carità e che ha visto interventi di estremo rilievo. Pubblichiamo quello del nostro  amico Guido  Viale che avanza sei proposte su cui da tempo e in tanti, anche in ADIF, ragioniamo e Read More …

Dal 20 maggio: una piazza non fa primavera ma può aprire una fase

Stefano Galieni La manifestazione di sabato 20 maggio a Milano merita a mio avviso alcune riflessioni utili anche per il futuro. È stata bella, plurale, ricca di contenuti, allegra e impetuosa, meticcia e imponente, non solo per i numeri. Ha raccontato per lo spazio di un pomeriggio, dell’esistenza di un paese che non è come Read More …

MSF accusa: Sono le politiche europee, non le ONG, a favorire i trafficanti “Nel Mediterraneo deliberata operazione di non – intervento a soccorso di persone in pericolo

Stefano Galieni «In due anni abbiamo salvato 60 mila persone e per noi questo è il punto di partenza ineludibile. Lo abbiamo dovuto fare noi e tanti altri sono stati salvati dalle altre Ong per una ragione molto semplice. Chi dovrebbe farlo non lo fa e l’Europa non ha realizzato un progetto europeo di soccorso Read More …

“Salvare persone è la nostra legge”: dal Mediterraneo Centrale, la voce di una volontaria di SOS Mediterraneé.

Stefano Galieni Esponenti politici e giornalisti stanno in questi giorni dedicando ampio spazio all’operato delle Organizzazioni Umanitarie che salvano chi fugge soprattutto dalla Libia. Le Ong svolgono a nostro avviso un lavoro immenso e generoso che ha già evitato migliaia di ulteriori vittime eppure sono sottoposte ad attacchi, calunnie, insinuazioni in merito al proprio agire Read More …

Gli afghani sono stanchi della guerra

Riportiamo notizie di una manifestazione che si è tenuta a Kabul contro l’occupazione USA e il governo  attuale  per la disponibilità accordata a utilizzare l’Afghanistan come spazio per sperimentare le grandi bombe statunitensi. Pubblichiamo alcune foto gentilmente forniteci dal  Solidarity party of Afghanistan, un partito laico e di sinistra piccolo ma combattivo, a cui risultavano Read More …

La Turchia appesa al filo del voto referendario!

Stefano Galieni Evet o hayir, Si o No, a questo quesito dovranno rispondere fra poche ore il 16 aprile fino alle ore 15, 55 milioni di cittadini turchi. Un referendum di riforma costituzionale inevitabile dopo che in Parlamento il governo non era riuscito ad ottenere la maggioranza dei 2/3 necessaria a evitare il voto popolare. Read More …

Proactiva Open Arms “Nulla da nascondere, noi salviamo vite, quello che dovrebbe fare l’Europa”

Stefano Galieni Due punti nodali, uno all’inizio e l’altro al termine di una lunga conferenza stampa che si è tenuta con Oscar Camps, direttore di Proactiva Open Arms, e Riccardo Gatti, coordinatore della missione nel Mediterraneo Centrale. Dopo una audizione al Senato (Commissione Difesa) che ha preso le mosse da un’indagine conoscitiva su quanto sta Read More …

Bolzaneto e l’ammissione 16 anni dopo ma manca ancora la legge sulla tortura

L’articolo della nostra Alessandra Ballerini, uscito il 9 aprile sull’edizione  genovese di Repubblica, apparentemente non rientra nei nostri canoni. Ma ne siamo certi? Oggi forse più di ieri, attraverso il combinato disposto di due leggi che criminalizzano lo status giuridico di chi è fuggito dal proprio paese e quello di chi “arreca danni al decoro Read More …

Ventimiglia: No al “reato di solidarietà”

Il confine italo – francese  di Ventimiglia è da sempre uno dei luoghi che si cerca di attraversare in mille modi. Un tempo erano i contrabbandieri  italiani di sale e sigarette, poi a fuggire erano gli antifascisti oggi sono i richiedenti asilo che non vogliono restare in Italia. Un confine macchiato di sangue, sono tanti Read More …

Quanta discriminazione si può leggere dentro alla parola “clandestino”

Alessandra Ballerini* Può sembrare quasi impossibile ma esistono decisioni dei tribunali che sono, non solo assolutamente comprensibili, ma anche godibili alla lettura. E non è una perversione per soli giuristi, davvero, ma è un piacere alla portata di tutti. Così è naturale appassionarsi alla lettura dell’ordinanza del 22 febbraio scorso del Tribunale di Milano circa Read More …