Gli afghani sono stanchi della guerra

Riportiamo notizie di una manifestazione che si è tenuta a Kabul contro l’occupazione USA e il governo  attuale  per la disponibilità accordata a utilizzare l’Afghanistan come spazio per sperimentare le grandi bombe statunitensi. Pubblichiamo alcune foto gentilmente forniteci dal  Solidarity party of Afghanistan, un partito laico e di sinistra piccolo ma combattivo, a cui risultavano iscritti 3 anni fa circa 30 mila uomini e donne e che da anni dimostra la propria contrarietà alla presenza USA nel paese e boicotta le elezioni a suo avviso prive di qualsiasi garanzia di reale democraticità. Il partito è presente in tutto il paese, anche nelle aree rurali e nel proprio programma punta soprattutto sull’istruzione, la parità fra i generi, la laicità e la lotta per la pace.

Diamo notizie di questa  mobilitazione grazie ad un breve testo dalla nostra Rohina Bawer e a un comunicato stampa emanato dopo la manifestazione. Come sempre quando si tratta di questi contributi pubblicheremo i testi in italiano e nella versione originale  in inglese.

Rohina Bawer

Il 16 aprile 2017  il Partito della Solidarietà dell’Afghanistan ha tenuto una protesta contro l’occupazione americana e ha criticato l’utilizzo del territorio afgano come laboratorio per le armi USA. I partecipanti hanno cantato o gridato slogan in cui si diceva “coloro che hanno permesso il test della madre di tutte le bombe, dagli Stati Uniti al governo, sono criminali e dovrebbero essere processati come traditori nazionali. Per molti anni, l’Afghanistan è stato utilizzato come laboratorio di armi con cui sono stati uccisi più di 250 mila civili. Se non troviamo l’ unità contro questo atto disumano l’Afghanistan sarà l’area centrale della lotta tra le grandi potenze.

On 16th of April 2017 the Solidarity party of Afghanistan held a protest against American’s occupation and criticised using of Afghan land as their weapons laboratory. The participants chanted slogans “those who allowed testing of the mother of All Bombs to US government, criminals and should be tried as national traitors. For Many years, Afghanistan has been used as laboratory of weapons and almost killed more than 250 thousand civilians. If we not stand against this inhumanity act Afghanistan will be the core area of fighting between powerful countries.

16 April 2017 – Kabul: A group of SPA members gathered to protest against testing of Mothers of All Bombs by US Govt. in Achin District of Nangarhar Province, Afghanistan. They expressed their hatred against US crimes and its puppet government of Ghani-Abdullah. The protestors were carrying placards with text against the occupying policies of USG and pictures of our people’s trivialities. They chanted slogans: “No to USG, No to Fundamentalism – Power to the People!” “Testing of deadly weapons is a crime!” “The US War Against Terrorism is a mockery!” “The real cause of war in Afghanistan is USG!” “Taliban and ISIS have been raised by USG!” “Cut the meddling of USG and its minions from our country!” “We must arise, our silence is our death!”

16. aprile 2017

Kabul: Un gruppo di militanti dell’SPA (invitiamo a consultare il prezioso sito), si sono riuniti per protestare contro i test della Madre di tutte le bombe del governo degli USA. in Achin distretto della provincia di Nangarhar, Afghanistan. Hanno espresso il loro odio contro i crimini degli Stati Uniti e il suo governo fantoccio di Ghani-Abdullah. I manifestanti portavano cartelli con testi contro le politiche di occupazione di USG e immagini di banalità del nostro popolo. Hanno cantato slogan: “No all’ USG, (l’agenzia umanitaria che dovrebbe aiutare l’Afghanistan) No al fondamentalismo – Power to the People!” “I test di armi mortali sono un crimine” “Gli Stati Uniti e la guerra contro il terrorismo sono una presa in giro!” “La vera causa della guerra in Afghanistan è USG! !”‘talebani e ISIS sono state fatte  crescere da USG!’‘Tagliare l’intromissione di USG e dei suoi tirapiedi dal nostro paese!’‘Dobbiamo nascere, il nostro silenzio è la nostra morte!’

Selay Ghaffar, portavoce di SPA, ha dichiarato che nelle rivalità fra Occidente e Oriente, l’Afghanistan è scivolato nel pantano:

«E ‘da 16 anni da quando  è iniziata l’occupazione dell’Afghanistan da parte degli Stati Uniti. Gli occupanti, sotto la scusa della ‘guerra al terrorismo’ entrarono in Afghanistan, convertendolo nel cimitero della nostra gente inerme. L’uccisione di più di 250 mila afgani da parte delle forze USA e NATO; i bombardamenti distruttivi; la sperimentazione di armi chimiche; e ora lanciando la più grande bomba in Achin District, sono il risultato degli occupanti dei B52, che il governo fantoccio dell’Afghanistan e dei suoi schiavi sono gli esecutori chiedono spudoratamente alla nostra gente di essere grati alle forze statunitensi. Essi apprezzano questo cosiddetto attacco, e cercando di dire che non c’era causalità nella morte  di civili, volendo uccidere solo miliziani dell’ISIS . Il Governo nazionale vuole il terrore con la firma di un accordo che ci rende in schiavitù e con il consenso  a questo test, ha commesso il crimine più atroce contro il nostro popolo. Tuttavia, le persone che amano la libertà dell’Afghanistan non dovrebbero lasciare che la nostra patria diventi l’arena per le rivalità delle potenze occidentali e orientali».

Poi Mahmud, un cittadino di Kabul di fronte a tante banalità recitato una poesia. I giovani della “sezione teatro” del partito hanno fatto un prototipo di MOAB trasportata dai manichini di Trump, Ghani e Abdullah. L’incontro si è concluso con la lettura della dichiarazione SPA.

English

Selay Ghaffar, Spokesperson of SPA, stated that in the rivalries of West and East, Afghanistan is drifted into quagmire:

“It is 16 years since the occupation of Afghanistan by US. The occupiers, in the guise of ‘War against Terror’ entered Afghanistan, converting it into the graveyard of our defenseless people. The killing of more than 250 thousand Afghans by US and Nato forces; the destructive bombings; testing of chemical weapons; and now throwing the biggest bomb in Achin District, is the result of occupiers’ B52s, which the puppet government of Afghanistan and its enslaved penmen are shamelessly asking our people to be thankful of US forces. They appreciate this so-called attack, and trying to say that there was no civilians causalities, only killing ISIS militia. The National Terror Govt by signing of enslavement agreement and consensus of this test, committed the most heinous crime against our people. However, the freedom-loving people of Afghanistan shouldn’t let our motherland to become the arena for rivalries of Western and Eastern powers.”

Then Mahmud, a Kabul citizen facing many trivialities recited a poem. The youths from theater section of the party made a prototype of MOAB carries by dummies of Trump, Ghani and Abdullah. The gathering ended by reading of SPA statement.