28 febbraio, tutte/i in piazza a Roma per la riforma della legge sulla cittadinanza

ADIF aderisce alla manifestazione indetta per il 28 febbraio prossimo a Roma da chi vuole veder finalmente approvata una legge che garantisca a chi è nato/a o cresciuto/a in Italia di poter esserne anche cittadino. Come abbiamo più volte affermato avremmo voluto una legge più incisiva e coraggiosa, attuale e in grado di garantire i diritti di chi da tanto tempo ha scelto l’Italia come paese in cui vivere. Ma esigiamo che presto almeno questa legge venga approvata senza ulteriori tentennamenti. Riportiamo per questo integralmente il testo che ci è stato inviato da Cronache di Ordinario Razzismo

 

Cari e care,

inoltriamo qui sotto e in allegato il testo dell’appello con cui la campagna L’Italia sono anch’io e Italiani senza cittadinanza promuovono una manifestazione a Roma il 28 febbraio alle ore 15.

Il testo di riforma della legge sulla cittadinanza è stato approvato il 13 ottobre 2015 dalla Camera ma è oggi bloccato al Senato.

Per questo è importante che la pressione dal basso sia la più ampia possibile affinché una riforma attesa ormai da anni e sostenuta da migliaia di cittadini giunga finalmente a compimento. Invitiamo a esserci e a diffondere.

Ricordiamo anche l’appuntamento settimanale di domani sempre a Roma al Pantheon con un sit-in previsto a partire dalle 16,30.

A presto Grazia Naletto

MARTEDÍ 28 FEBBRAIO

Appello per una manifestazione a Roma

per la riforma della legge sulla cittadinanza

 

L’Italia Sono Anch’Io e Italiani senza cittadinanza hanno promosso

un mese di mobilitazioni a febbraio per chiedere al Senato di approvare

subito la riforma della legge sulla cittadinanza che consentirebbe

a un milione di giovani “italiani di fatto” di essere finalmente riconosciuti

come tali anche di diritto.

 

Il prossimo 28 febbraio, alle 15.00, saremo in piazza del Pantheon a

Roma in tanti e tante per “metterci la faccia” e indossare quel passaporto

che vorremmo avesse chi nasce o cresce in Italia.

Chiediamo ai senatori e alle senatrici e in particolare alla maggioranza

che ha già votato alla Camera il testo adesso in discussione al Senato, di

approvare la riforma con urgenza prima della chiusura della legislatura.

Chiediamo a tutti e tutte di partecipare da subito alla campagna

attraverso i social network “mettendoci la faccia” con un #SelfiePerLa-

Cittadinanza. Postate la vostra foto con il passaporto con hashtag #CittadinanzaSubito

#SelfiePerLaCittadinanza sulle vostre pagine Fb Tw

e Instagram, o sui profili Facebook

L’Italia Sono Anch’Io e #Italianisenzacittadinanza.

 

Per chi sta a Roma, in Libreria La Feltrinelli di Piazza Colonna, c’è uno dei

cartelloni “Passaporto” che portiamo in piazza. Potete passare dalla

Feltrinelli e “metterci la faccia” con un #SelfiePerLaCittadinanza con il

nostro passaporto!

A breve il cartello sarà anche in altre Librerie la Feltrinelli Stay tuned!

Invitiamo tutti e tutte a venire in piazza del Pantheon il 28 febbraio

per chiedere che gli italiani invisibili vengano riconosciuti.

Per chi può/vuole contribuire all’organizzazione con proposte creative,

coinvolgendo artisti e promuovendo la mobilitazione, scrivete a

[email protected] o su Fb L’Italia sono anch’io.

 

Invitiamo le associazioni a dare ufficialmente l’appoggio

alla mobilitazione scrivendo a [email protected] con oggetto “adesione”.

 

Aderiscono: #Italianisenzacittadinanza, Acli, Arci, Asgi, Caritas Italiana, Centro Astalli, Cgil,Cnca, Comitato 1° Marzo, Comune di Reggio Emilia, Comunità di Sant’Egidio, Coordinamento enti Locali per la Pace, Emmaus Italia, Fcei, Legambiente, Libera, Lunaria, Migrantes, Il Razzismo è una brutta storia, Rete G2-Seconde Generazioni, Tavola della Pace, Terra del Fuoco, Ugl, Uil, Uisp